.
Annunci online

generazionep
10 aprile 2017

DECRETI “BUONA SCUOLA” - MATURITA': IL TIROCINO DIVENTA UN RICATTO

Gli stage, i tirocini sono da sempre una forma di schiavitù siano se essi vengono retribuiti o meno, la loro totale abolizione dovrebbe essere l'obiettivo principale di ogni onesto movimento e sindacato che ha cuore il destino di migliaia di giovani e meno giovani. E notizia di questi giorni che gli stage sono diventati una vera e propria forma di ricatto.


Già perché fare un tirocinio gratuito e rispondere ai quiz invalsi saranno requisiti necessari per essere ammessi all'esame di maturità. Tali novità sono contenute negli otto decreti attuativi della “Buona Scuola” di Renzi approvati dal Governo Gentiloni in data 6 aprile 2017. Le novità saranno valide dal prossimo anno scolastico.


Il premier Gentiloni ha definito la riforma: “Una notevole iniezione di qualità.” Credo che stiamo assistendo ad un teatro del orrore dove la politica sta mostrando il suo volto più oscuro e brutale. Questa scuola non creerà dei cittadini del futuro, ma degli schiavi senza futuro che saranno costretti ad accettare lavori quasi e totalmente gratuiti.


Il futuro, la speranza di un potenziale impiego, la ricerca di una propria collocazione e affermazione sociale stanno diventando un intollerabile ricatto con la piena e totale complicità della politica. Anni fa, parlai di Dittatura dell'illusione della partecipazione per indicare un fenomeno invisibile, strisciante e crescente dove la funzione latente della partecipazione sta diventando la reale moneta di scambio di un pseudo – impiego. La paga, lo stipendio e diritti connessi sono diventati una opzione secondaria e non necessaria.


Una vera democrazia non dice ad un ragazzo fai questo stage gratuito altrimenti non ti ammetto alla maturità, non dice ad un disoccupato fai questo corso di formazione altrimenti non riceverai mai e mai più alcun sussidio. Ti lascerò crepare peggio di un animale perché infondo te lo sei voluto tu, e soltanto colpa tua non mia. Questa non è democrazia.


La riforma Gentiloni e Renzi definita “Buona Scuola” segna un ulteriore regressione e involuzione dei diritti. La scuola e le Università stanno fornendo da anni degli schiavi intelligenti e sono diventate il principale serbatoio di manodopera gratuita per multinazionali e aziende private. Ciò è intollerabile.







21 settembre 2011

ECCO LA MAPPA DEGLI STAGE/TIROCINI- IL MERCATO DEL LAVORO DEL NON LAVORO di Marco Patruno

 

In un mio precedente articolo ho avanzato l'ipotesi che lo “stagismo di massa” rischia di essere la terza fase dell'involuzione del mercato del lavoro italiano. Il primo stadio contratto a tempo indeterminato – lavoro fisso secondo stadio contratti a termine/atipici applicati ad un numero crescente di persone. Terzo stadio stage – convenzioni come base di un nuovo ordinamento. Una ipotesi non campata all'aria quando ci addentriamo nelle varie tipologie di Stage/Tirocini previsti dal nostro ordinamento.


Il sole 24 ore ha pubblicato una interessante mappa sui vari tirocini /stage previsti allo stato attuale che vi riporto qui di seguito. Vediamoli da vicini. Qui trovate il link della fonte http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2011-09-14/tirocinio-disoccupati-limite-mesi-080024.shtml



TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO


Tirocini finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l'occupabilità dei giovani nella fase di transizione dalla scuola al lavoro mediante la formazione in ambiente produttivo e una conoscenza diretta del mercato del lavoro. Destinatati. Neodiplomati e neolaureati. Durata massima sei mesi, attivabili entro e non oltre i 12 mesi dal diploma e dalla laurea.


TIROCINI DI REINSERIMENTO /INSERIMENTO AL LAVORO


Disoccupati, inoccupati e lavoratori in mobilità. Rinvio alla normativa regionale – Durata massima 6 mesi (Riferimento normativo DM 25 marzo 1998, n142).


TIROCINI CON /PER CATEGORIE DISAGIATE


Disabili, invalidi psichici/fisici e sensoriali, soggetti trattamento psichiatrico, tossico dipendenti, alcolisti e detenuti, Immigrati, ulteriori categorie di soggetti svantaggiate individuati da regioni e dalle province. Rinvio alla normativa regionale o alle norme speciali (legge 68/1999)


TIROCINI CURRICULARI


Tirocini inclusi nei piani di studio delle università e degli istituti scolastici la cui finalità sia quella di affinare il processo di apprendimento e di formazione con una modalità di alternanza. Destinatari studenti (compresi gli iscritti ai master universitari e ai corsi di dottorato ) studenti di scuola secondaria superiore. Allievi di istituti professionali e di corsi di formazione iscritti al corso di studio e di formazione. Promozione del tirocinio da parte di una Università e di un centro di formazione professionale convenzionato. Svolgimento del tirocinio all'interno del periodo di frequenza del corso.


Ho voluto riportare questa “mappa” affinché i miei lettori possano farsi una idea chiara e precisa sul ampio spettro di applicabilità dei stage/tirocini in Italia. In pratica e potenzialmente gli stage e tirocini sono applicabili a quasi l'intera popolazione italiana. Ogni anno gli stage/tirocini attivati danno vita ad una sorta di mercato del lavoro del non lavoro. Mercato del lavoro perchè gli stage e tirocini danno lavoro a molti consulenti che si occupano dei c.d. Colloqui diagnostici, a società di ricerca e selezione che si occupano della fase operativa. Non lavoro perché gli stage/tirocini formalmente e in teoria non sono dei contratti , ma sono un periodo di formazione sul campo dove il soggetto mantiene il suo stato di disoccupato.


Da questa mappa possiamo renderci conto che stage e tirocini vengono applicati non solo ai giovani, ma anche a soggetti più anziani che hanno bisogno di essere ricollocati sul mercato del lavoro. Quindi anche a ultra trentenni, quarantenni e cinquantenni. Quindi, vi dovete immaginare questi soggetti che hanno una certa età, duramente provati da un periodo di disoccupazione più o meno lungo dove una signorina carina e sorridente prospetta a queste persone la possibilità di fare un tirocinio di tre o sei mesi con un rimborso spese che si aggira intorno a 250 o 500 lordi mensili nel ipotesi migliore. Pensate che bello dopo un anno o due disoccupazione ti propongono altra disoccupazione in cambio.

In Francia, il leader dei socialisti francesi ha proposto in tv perfino l'abolizione degli stage rivolti a laureati. In Italia una proposta di questo tipo sarebbe impensabile, una provocazione fuori dalla comprensione umana. Anche perché andresti a colpire il cuore di un business che ogni anno si sta diffondendo rapidamente e senza controllo nell'economia italiana


Sei uno stagista e/o un precario vuoi raccontare la tua storia? Mandami una e-mail a generazionep@libero.it


Ti sono piaciuti i contenuti di questo articolo? Le idee espresse dal suo autore? Contribuisci alla diffusione e crescita di questo blog citandolo sui social network o dove vuoi tu. Diversamente, se le idee e i contenuti di questo blog ti sono piaciuti ma non lo citi contribuisci alla sua sepoltura e fine.


Grazie Marco Patruno


http://generazionep.ilcannocchiale.it/2011/09/19/martine_aubry_bisogna_abolire.htm


Partecipa al sondaggio “Percezione degli stage in Italia” hai tempo fino il 26 settembre

http://www.surveymonkey.com/Home_Landing.aspx


marzo       
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
generazionep
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca