.
Annunci online

generazionep
4 novembre 2013

Io faccio così: viaggio in camper alla ricerca di idee e progetti per resistere alla crisi economica di marco patruno





ll giornalista Daniel Tarozzi è l'autore del libro “Io faccio così – Viaggio in camper alla scoperta dell'Italia che cambia” pubblicato dalla casa editrice Chiarelettere www.chiarelettere.it Come già sottolinea il titolo si tratta del viaggio di un ragazzo da nord a sud in camper alla ricerca di modelli alternativi di economia locali, a progetti ideati da gruppi di persone o singole che permettono di ritagliarsi uno stile di vita che diventano vere e proprie forme di resistenza alla crisi economica e allo stesso tempo al degrado del suolo e dell'ambiente in generale. Come diceva un partigiano francese di nome Stéphane Hessel: “Creare è resistere, resistere è creare.” L'autore si imbatte nei sostenitori del bioregionalismo alla ecosofia dalla blue economy (no green economy) fino ai sostenitori del movimento transition town, agli ecovilaggi fino a singoli individui che mettano in atto forme di resistenza urbana.


Condivido una delle aspirazioni di fondo del libro. La necessità di uscire da una economia della competizione per orientarci verso una economia della cooperazione e condivisione. L'importanza della rivalutazione del territorio e delle risorse locali e allo stesso tempo la necessità che le persone si incontrano per portare avanti idee e progetti che contribuiscono al benessere del maggior numero possibile di individui.


Dalla crisi che stiamo attraversando può nascere un nuovo modello socio – economico? Rispondo con una bellissima poesia riportata nei libri di Don Andrea Gallo: “ Mi hanno detto che da una pianta secca può nascere un frutto. E io ci credo. Mi hanno detto che da una stanza buia senza finestre può filtrare un raggio di sole. E io ci credo! Mi hanno detto che il mondo sta morendo per mancanza d'amore. E io non ci credo! Questa poesia fu trovata nella tasca di un ragazzo che fu trovato morto alla stazione di Genova alcuni anni fa. Questo ragazzo è morto ma credeva fermamente nel cambiamento e nell'amore.

Questa poesia è la mia risposta ma vuole essere anche una sincera critica al libro di Daniel Tarozzi. L'eccessiva insistenza dell'autore che esista necessariamente una Italia che cambia dando per scontato che esista allo stesso tempo una Italia che non vuole cambiare non la trovo corretta. Il pensiero è un perfetto prodotto mediatico. I comportamenti umani sono estremamente variabili e non identificabili in una semplicistica dicotomica cambiamento – non cambiamento. Per esempio. 100/200/300 operai che lottano per il loro posto di lavoro in una fabbrica che produce automobili sono contro il cambiamento? Possiamo pretendere che questi operai dopo 20 o 30 anni di lavoro diventino improvvisamente agricoltori eco-sensibili e vegetariani?

Il libro “Io faccio cosi'” di Daniel Tarozzi è una miniera di idee e progetti dove a loro volta possono nascere nuove idee e progetti quindi innescare potenzialmente un circuito virtuoso , quindi consiglio a tutti la sua lettura. Questo libro dev'essere visto più come un punto di partenza, o meglio, la tappa di un viaggio da percorrere la qui destinazione è ancora lontana da raggiungere. E ringrazio ovviamente a casa editrice Chiarelettere che si è impegnata a inviarmi una copia omaggio del testo.





ottobre        dicembre
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
generazionep
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca