.
Annunci online

generazionep
6 settembre 2013

CARO SINDACO FASSINO, MI SPIEGHI PERCHÉ' PRESADIRETTA E' UNA TRASMISSIONE VERGOGNOSA ?

Caro Sindaco Fassino, ho letto l'intervista che lei ha rilasciato sul quotidiano La Stampa – cronaca locale uscita in data 5 settembre a firma di Beppe Minello. Alla domanda del giornalista che gli domandava se avesse visto la trasmissione di PresaDiretta e l'inchiesta “Ricchi e Poveri” andata in onda il 2 settembre su Raitre, lei senza esitare ha definito la trasmissione “vergognosa.” per lo scenario di crisi “apocalittico” che il programma avrebbe fornito di Torino. http://www.lastampa.it/2013/09/05/economia/fassino-fiat-scelta-coraggiosa-che-conferma-il-peso-di-torino-SJ1J5A1dVqhlY6gwjh13YN/pagina.html


Ricchi e Poveri (terza parte) http://www.youtube.com/watch?v=uzUuvJrIivQ

Le confesso che da torinese cerco di immaginare la sua reazione mentre guardava il programma e il servizio curato dal giornalista Alessandro Macina. Lei che impreca contro il suo povero televisore e quest'ultimo costretto a tapparsi le orecchie. Guardi, so che basterebbero soltanto le sue incavolature per creare un scenario apocalittico per quanto riguarda il settore della piccola e grande trasmissione di televisori al plasma. Il negoziante avverte il collega: “c'è il nostro sindaco Fassino che vuole un televisore.” , bluff, un secondo dopo tutti i televisori spariti.


Ma, a parte gli scherzi, caro sindaco, da giovane torinese mi sono reso conto che io e lei viviamo in due mondi separati, anzi due universi paralleli perché dalle mie parti la crisi sta uccidendo il futuro di tantissimi giovani e meno giovani. Per esempio, le biblioteche sono un osservatorio interessante in questo senso. Nelle biblioteche non si incontrano soltanto studenti, scrittori, professori ma anche tantissime persone vittime della crisi che vivono in una sorta di loro limbo e sono così a terra che hanno smarrito la speranza in un futuro.


Nella zona dove abito, la mortalità dei piccoli negozi al dettaglio è stata elevatissima. Dopo un paio di anni molti negozianti hanno chiuso la serranda e a loro posto sono sorti centri massaggi cinesi, negozi di giochi e slot macchine. Mi chiedo se questo lo possiamo chiamare futuro. La sostituzione di piccoli artigiani con puttanieri e giocatori compulsivi.


Credo, che il punto di forza del programma di Riccardo Iacona sia stato questo. Non si è soffermato più di tanto su quel orribile gigante grattacielo Intesa – SanPaolo, ma è andato oltre. Si è soffermato sulle “formiche” rappresentate dalle piccole attività commerciali e imprenditoriali che sono il vero cuore pulsante di un economia. E purtroppo, caro Sindaco Fassino questo cuore è sempre più debole, il flusso è sempre più lento. La verità è che la città sta vedendo morire se stessa ad occhi aperti.


Il programma di PresaDiretta ha citato dei precisi dati economici che riguardano Torino e il Piemonte, bene, se non fossero veri questi dati lei, caro sindaco le smentisca prendendoli uno per uno durante la diretta chiamando la trasmissione oppure si faccia ospitare dal programma in via eccezionale. Certo, un rischio c'è. che i televisori scappano dalle case degli italiani e soprattutto da noi torinesi.


Distinti Saluti

Marco Patruno




agosto        ottobre
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
generazionep
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1131918 volte
bacheca