.
Annunci online

generazionep
2 maggio 2012

Flexible: uno spettacolo teatrale porta in scena la vita dei precari di Marco Patruno

 

lo spettacolo teatrale Flexible è il risultato sull'attuale condizione dei giovani nel mondo del lavoro. Nasce da storie vere raccolte da blog, forum, giornali e racconti quotidiani. La regia è di Rossella Dassu e vede protagoniste tre ragazze del gruppo Teatro dei 13 del comune di Pianoro (Bologna).

Su Youtube al seguente indirizzo trovate il trailer di “Flexible” http://www.youtube.com/watch?v=vzco80qCviY Una riflessione amara su che cosa significa essere precari oggi. E vero, il precariato non è più soltanto una questione generazionale, ma piuttosto inter- generazione cioè che coinvolge più generazioni giovani e meno giovani. I giovani però non hanno conosciuto per cosi dire “un prima” e un “dopo” ma hanno conosciuto soltanto un dopo.

Nelle voci di queste ragazze sento e percepisco un bisogno di stabilità e di certezze che manca. Una vita fatta di tante piccole rinunce che messe insieme diventano grandi e importanti. Il precariato sta scippando ai giovani d'oggi le due cose più preziose: la dignità e la gioventù. Spettacoli teatrali come Flexible ci restituiscono la realtà pura e cruda del precariato.

Una realtà che può non piacerci, ma non abbiamo l'esigenza di vendere le copie di un giornale, di un libro oppure portare più spettatori possibili a vedere un film dove l'ottimismo è obbligatorio o quantomeno un finale positivo ci deve essere. Il teatro, l'arte in questo caso diventa un mezzo di consapevolezza senza forzature che deve indurre a riflettere tutti noi e coloro che sono artefici delle politiche del lavoro.

La consapevolezza che il precariato è un male che sta distruggendo i legami tra gli individui e il lavoro. Non facciamo del bene al nostro futuro se ogni volta ci rifugiamo dietro a dichiarazioni del tipo “il lavoro fisso non esiste più” dove la risposta più sensata è “cambiare lavoro ogni mese o tre mesi e fisicamente e psicologicamente inconcepibile” oltre a non garantire una garanzia economica continuativa.

Lo spettacolo teatrale “Flexibile” ci aiuta a riflettere sulla condizione del giovane precario in maniera asciutta senza effetti speciali o finali a sorpresa. Ragazze precarie si raccontano e narrano le vicende di tanti altri ragazzi e ragazze che spesso sono ombre silenziose che si muovono al nostro fianco nella vita di tutti i giorni, ma di qui non sempre ci accorgiamo della loro presenza.




















aprile        giugno
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
generazionep
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1131917 volte
bacheca